Abituati fin da sempre ad immaginarci i testi poetici impressi su una rugosa carta stampata, sorprende con piacere l’idea del poeta nonchè artista Jeff Crandall di trasferire questa sua innata passione in un atipico supporto materiale: il vetro di sinuose bottiglie colorate.

Poesia bottiglia

Sfruttando lo stereotipo del poeta-alcolizzato, il multicentrico artista è riuscito con ironia a proiettare la sua vena creativa in pochi versi d’effetto, giocando sul (probabile) contenuto alcolico presente nelle bottiglie ed ai suoi elevati, veniali e distruttivi side-effect.

LUCKCONTAINS PROSPERITY, GOOD FORTUNE CHANCES & A HIGH PROBABLILITY OF SUCCESS

Oltre ad usi puramente individuali, è interessante far notare come questa semplice ma deliziosa idea possa essere utilizzata a fini di spietato marketing: unire versi efficaci stampati su un prodotto dal design gradevole ed utilizzato da tutte le fasce generazionali (ora molto in voga dai giovani, vedi il rito dell’aperitivo), può rappresentare una prospettiva di successo dalla facile ed economica applicazione.

Chissà se in futuro le prossime generazioni studieranno Pascoli e Pirandello direttamente dalle bottiglie… :-)

E’ incredibile come la tecnologia digitale, piegata al talento e alla visione dei suoi artisti creatori, possa manipolare e trasformare in affascinante qualsiasi elemento, anche intangibile e per molti (me compreso) disgustoso, come il fumo.

Smoke

Onore e gloria quindi a Mehmet Ozgur: dobbiamo infatti a questo artista la possibilità di ammirare queste rare quanto inusuali bellezze incorporee, create dallo stesso Ozugur a partire da incensi (il cui fascio di fumo è facilmente modificabile) per poi, dallo scatto iniziale, procedere con il vero lavoro d’autore, quello davanti ad un software d’elaborazione digitale.

Smoke sample

Oltre a figure astratte, monocromatiche o con l’aggiunta di tenui colori, è suberbo notare come l’artista si sia impegnato per rielaborare e trasportare in forma “fumogena” ritratti e sequenze riconoscobili nella realtà.

Vi invito a questo proposito a visitare, oltre agli appena citati “smoke work“, anche la sua intera collezione, lo merita veramente.

Inoltre, visto che siamo in tema, non dimentichiamocelo mai… “Tobacco: Deadly in any form or disguise.”

Eleganti, ergonomiche e veramente simpatiche le bowls di FlavourDesign, disponibili in due versioni (diverse per forme e dimensioni), accomunate però dallo stesso design ispiratore, il Jappone e la sua tradizionale modalità di cibarsi.

Budda Bowl

Buddha Bowl è la più piccola delle due e si caratterizza per il particolare manico che le permette di essere raccolta interamente nel palmo di una mano: disponibile in 8 colori diversi, le sue funzionalità culinarie sono varie e aperte all’immaginazione: dal classico riso alla japponese fino al latte con cereali, gelato…le possibilità, insomma, non mancano.

Udon Noodle Bowl

Fratello maggiore della linea, Udon Noodle Bowl unisce la stessa ergonomia del precedente modello unito ad una capienza maggiore e un design più raffinato, grazie ad una forma più allungata contornata da ricercate ondulature ai bordi e un piccolo spazio superiore dedicato alle bacchette japponesi (incluse).
Disponibile anch’esso in diversi colori, rappresenta come suggerito dai suoi stessi ideatori un’ottimo complemento per dining party tra amici o sedute frenetiche davanti a pc/tv e anche se non utilizzato, grazie alle sue linee semplici ma d’effetto è pur sempre un ottimo oggetto da esporre con soddifazione.

Io me ne sono già innamorato, e voi?

Stanchi del solito cuscino? Il vostro letto/divano/sofà ha bisogno di un tocco di eccentricità in più? E per di più, siete singles (si, non per scelta…)?

Come al solito, i designers di tutto il mondo vi vengono incontro per sostenervi (con grande sarcasmo) in questi momenti di indecisione stilistica/sentimentale.

Pillow for singles

Cecilia Design from Sweden, con il suo Pillow Case for singles (disponibile nelle due versioni male/female), permetterà di stimolare la vostra immaginazione, potendo creare con la fantasia il vostro patner ideale e visuallizare il suo viso nel ritaglio tratteggiato, proprio accanto a voi.

Nella speranza che quello spazio vuoto possa riempiersi al più presto con la persona tanto desiderata…

Immaginate una qualsiasi giornata autunnale: la pioggia scende insistente dal cielo, il vento gelido soffia impetuoso, sono le 8:00 di mattina e dovete affrontare una bella, intensa giornata nel caos cittadino.
In queste (tragiche) giornate, il miglior alleato è indubbiamento lo strumento più semplice ma al tempo stesso geniale che l’uomo abbia mai inventato (forse dopo il telecomando) : si, proprio lui, l’ombrello.

SENZ Umbrellas

Peccato che neppure lui possa far molto di fronte a condizioni climatiche particolarmente avverse: ecco che quindi basta la classica giornata sopra descritta per vedere i “raggi” di cui è composto piegarsi e contorcersi senza pietà, con l’unica soluzione se non quella di gettare il nostro fidato ombrello, oramai ridotto ad un accumulo di sterili fili metallici.
Non dimentichiamoci inoltre anche il grado di copertura che i classici ombrelli riescono ad offrire: sebbene garantiscano protezione su tutta la nuca, spesso la presenza di vento può dirigere la pioggia in direzione obliqua e annullare quindi in parte la loro funzione protettiva.

Vi sono voluti più di 2.000 anni, ma finalmente qualcuno è riuscito nell’impossibile: unire tecnologia e design, scienza e arte nella creazione di un’unico, grande connubio: SENZ Umbrellas.

SENZ Brand

Il tono ironico (voluto) termina qua, ma in effetti la domanda sorge spontanea: perchè non pensarci prima? Lode quindi ai suoi creatori tedeschi, che come spiegano nella loro History page, erano giustamente stufi di veder volare e distruggersi tanti ombrelli inutilmente.

SENZ Umbrellas

Sfruttando quindi una forma del tutto modificata ed aerodinamica, con un particolare allugamento posteriore e l’utilizzo di materiali altamente resistenti, non solo assicurano all’ombrello la capacità di resistere fino ad una intensità di vento elevatissima (Forza 10, increduli?), ma di non passare neppure inosservati.

Lo stile di SENZ Umbrellas (disponibile in due versioni, Original e Mini), grazie alle scelte progettuali e all’adozione di materiali di qualità, ha permesso di ottenere un’oggetto d’indubbio gusto estetico.
Il prodotto è stato talmente apprezzato dal pubblico che, a fronte del prezzo non certo popolare (50 € per la versione original) la SENZ è riuscita a vendere nel giro di brevissimo tempo tutto lo stock iniziale di 10.000 pezzi.

Chissà come ameranno le soleggiate e limpide giornate primaverili i signori della SENZ ;-)

Totally eclectic, 100% unique, and independent to the core“: così descrivono i due fondatori Poketo, una collaborazione di talentuosi artisti emergenti, nato del 2003 inizialmente con l’intento di creare e distribuire in quantità limitate prodotti caratterizzati per la spiccata vena creativa.

Poketo_logo

Il successo non si fa attendere e in breve Poketo e il suo gruppo di artisti è riesce ad ampilare la gamma di articoli disponibili: ora è infatti possibile spaziare dalle immancabili t-shirt fino alle bags, sino a giungere agli items che fin dalla sua origine hanno contraddistinto questo brand, ovvero i Wallets (“portafogli” per i non anglofobi).

Poketo

L’intento di Poketo è infatti quello di rendere l’arte accessibile, divertente e integrata nel nostro lifestyle quotidiano. I Wallets di PoKeto riescono (con successo) ad imprimere queste caratteristiche in un design colorato ed eccentrico, trasponendo con semplicità lo stile sempre diverso delle tante collaborazione artistiche che aderiscono con entusiasmo a quest’iniziativa.

Ogni artista ha l’occassione di rendere visibile il proprio operato in maniera molto incisiva grazie a Poketo, e contemporanemante l’acquirente ha la garanzia dell’esclusività delll’opera: ogni Wallets è infatti supportato da una biografia completa dell’autore e da un case dello stesso stile dominante.

Inoltre non preoccupatevi: il vostro portafogli non rimmarrà (fin da subito) un’opera artistica esclusivamente da ammirare: il prezzo di ogni Wallets è davvero competitivo (20$) e il sito incentiva acquisti in quantità.

Un’ottima occasione per mettete mano al portafogli (è davvero il caso di dirlo…)

Probabilmente uno dei più celebri musei d’arte moderna e contemporanea al mondo, il MoMA non ha bisogno di particolari presentazioni: basti solo citare che al suo interno, nel centro di Manhattan, sono esposte alcune delle più famose opere di Pablo Picasso, Vincent Van Gogh, Claude Monet e tanti altri artisti che non cito solo per numerosità.

Per noi comuni mortali, non potendo ammirare quotidianamente cotanta perfezione artistica, possiamo accontentarci con l’operato di altrettanti validi Designers operanti al MoMA, i quali hanno reso disponibili nel canale dedicato MoMA Store, piccole gemme di svariate categorie direttamente pronte all’acquisto.

Gli articoli coprono un po tutti i settori dell’Interior, a partire da sedie, lampade, fino ad arrivare ad accessori per la casa. Alcuni articoli hanno però attratto maggiormente la mia attenzione, perchè rappresentano il giusto mix tra design ricercato e funzionalità: ad esempio, questo sbuccia mela è geniale e la struttura lucida circolare è di grande effetto (anche lo Chef Tony credo rimarrebbe stupito).

Apple Slicer

Quante volte inoltre non sappiamo mai dove appoggiare le chiavi di casa, lasciandole sparse per l’appartamento? Niente paura, interviene una mano amica ad aiutarci: Hand Hook, disponibile in diverse “posizioni”, può essere agilmente posizionato a muro e permette, a fronte di un realismo a tratti macabro nella sua realizzazione, di venir incontro alle nostre esigenze più disparate.

Hand Hook

La Famiglia Addams ringrazia :-)

Nerds incalliti, questo è il post che fa per voi: vi sentiti frustrati perchè nessuno accetta le vostre stravaganti manie? Nessuno riesce a comprendere il vostro potenziale(?!?!) ? Le ragazze vi snobbano perchè al solo nominare la parola Nerd, associano il nome ad una malattia sessualmente trasmissibile?

Niente paura, ora potrete finalmente riscattarvi (almeno nell’aspetto estetico) grazie a queste eccentriche e divertentissime t-shirt che tutto puntano sulle tematiche tanto care alla generazione Nerd.

NerdyShirt

NerdyShirts offre infatti un vasto catalogo di t-shirts, disponibili anche per il gentil sesso, che non deluderanno nessuna categoria di utenza a cui si rivolgono: gamers incalliti, assidui frequentatori di Internet, fenomeni Web del momento… nessuno rimmarrà deluso, grazie anche ai continui aggiornamenti e ai prezzi competitivi.

Siete quindi tutti avvisati: se notate qualcuno con una maglietta di NerdyShirt può voler dire solo una cosa…. i Nerds sono tra noi!! :-)

Quando natura, design e tecnologia si uniscono, il risultato di tale sforzo lo si può apprezzare nella magnifica esposizione virtuale Desktopography, giunta già alla sua terza edizione.

Desktopography

Il sito raccoglie infatti una collezione di temi, liberamente scaricabili per abbellire il proprio desktop, il cui oggetto principale è proprio la natura, molto spesso adornata da effetti digitali che contribuiscono a donare alla scena un’atmosfera ancora più idilliaca, a seconda delle scelte operate dai vari designer.

La navigazione, o meglio la visione, è poi resa ancora più piacevole dalle rilassanti musiche di sottofondo di genere ambient, che permettono di immedesimarsi maggiormente nello sfondo naturale, a tratti visionario, che i suoi creatori volevano imprimere con questa grande opera di digital design.

Se eravate stanchi del solito wallpaper, Desktopography è la scelta (di qualità) che fa per voi.

Il bello del Design (e se permettete in questo caso, dell’ironia) è anche questo: riuscire a trasformare oggetti quotidiani, dall’aspetto insulso e senza alcun attrattiva in vere e proprie perle, da esporre in bella vista, in grado di rivalutare anche la loro seppur banale funzionalità.

Fifi&Fafa

E’ questo il caso ad esempio di Fifi & FaFa, semplici ma “eccitanti” appendiabiti che, seppur dotati di un semplice aspetto, saranno in grado di riscuotere (ne sono sicuro!) grande curiosità ed ilarità tra amici e conoscenti non appena dovranno appendere il loro bell’abitino negli o nell’apposito gancio (a seconda del sesso di riferimento!).

calciobalilla

Rimanendo sempre in tema di appendiabiti, ma questa volta più “puritani”, sempre dallo stesso sito Wheredidyoubuythat (effettivamente la domanda è pienamente lecita…) è possibile ritornare bambini e mostrare a tutti con orgoglio la propria passione, mantenuta in tutti questi anni, per l’indimenticabile calciobalilla. Questo appendiabiti riprende infatti la famosa “stecca” (tanto cara ai “frullatori”…eh, beati i tempi del dolce far nulla! ;-) ), immortalandola in tutta la sua semplicità ed esaltandone al tempo stesso la funzionalità. Si perchè i calciatori, a differenza degli “arti” trattati precedentemente, fungono perfettamente da ganci appendiabiti.

Certo che Fifi lo potevano fare un pò più dotato…

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.